Smartphone: azioni da intraprendere per limitare l’esposizione alle onde


L’avvento dello smartphone ci ha spinto negli anni a diventare sempre più dipendenti dal nostro telefono. Peggio ancora, sta diventando persino difficile farne a meno in un momento in cui alcuni servizi sono disponibili solo tramite smartphone (uber, pagamento contactless, ecc.).

Questo ci espone sempre di più alle onde elettromagnetiche e poiché portiamo i nostri telefoni con noi la maggior parte del tempo, non è molto chiaro fino a che punto ciò influisca sulla nostra salute.

Al momento, la comunità scientifica non può dimostrare con A+B che gli smartphone sono dannosi. Tuttavia, il buon senso ci spinge a ricorrere al principio di precauzione. Non sembra naturale o vantaggioso essere sottoposti a un costante bombardamento di onde!

Di seguito è riportato un elenco non esaustivo di precauzioni da adottare per limitare l’esposizione alle onde dei nostri dispositivi mobili.

Scegli un cellulare con SAR basso

Il valore SAR di un cellulare corrisponde al valore massimo (in W/kg) che un cellulare può emettere. Ciò significa che l’effettivo tasso di assorbimento specifico varia a seconda delle condizioni di utilizzo e di ricezione, ma non può superare il valore massimo indicato. Pertanto, scegliendo un cellulare con un SAR basso, la sovraesposizione è limitata il più possibile.

Per trovare un cellulare con un SAR basso, puoi utilizzare il nostro comparatore facendo clic qui.

Indossa una toppa Fazup

Come supplemento a un cellulare a basso SAR o se hai già un telefono e non prevedi di acquistarne uno subito, indossare un cerotto Fazup riduce significativamente la tua esposizione alle onde. La funzione della patch anti-onda Fazup è quella di regolare la potenza di trasmissione del tuo telefono.

Ciò significa che il tuo cellulare emetterà la giusta quantità di onde per avere una connessione sufficiente alla rete. Ti protegge dalla sovraesposizione alle onde elettromagnetiche.

Clicca qui per leggere la nostra recensione su Fazup.

Stai lontano dal telefono durante una chiamata

Quando sei in un ambiente tranquillo, tieni il telefono il più lontano possibile dall’orecchio durante una conversazione. Inoltre, alza al massimo il volume dell’altoparlante in modo che il telefono sia il più lontano possibile dall’orecchio.

Sapendo che l’intensità delle onde diminuisce con la distanza, questo riduce notevolmente la tua esposizione.

Riduci le conversazioni al minimo indispensabile

Proteggersi dalle onde radio inizia con un cambiamento delle proprie abitudini. La prima cosa da fare è abbreviare il più possibile le conversazioni telefoniche e arrivare al punto. Massimizza le conversazioni faccia a faccia nella vita reale. È anche un ottimo modo per disconnettersi un po’ dai nostri telefoni nella nostra vita quotidiana.

Favorisci gli sms

Il tasso di emissione delle onde è molto più alto quando si è in una conversazione telefonica. Pertanto, preferisci inviare SMS quando non c’è urgenza o quando non hai molte informazioni da comunicare.

Passa tra le tue due orecchie durante una chiamata

Quando sei al telefono, ricorda di passare il cellulare dall’orecchio sinistro all’orecchio destro e viceversa ogni minuto circa. Ciò evita un bombardamento localizzato permanente in un orecchio. Alla fine della chiamata, ti sentirai meno caldo.

Evita di attaccare il cellulare in modo permanente al tuo corpo

Questo consiglio vale soprattutto per gli uomini che portano sempre il telefono nella tasca dei pantaloni. Se proprio non vuoi andare in giro con una borsa (cosa concepibile!), cerca di trovare un altro modo per tenere il telefono lontano dal tuo corpo, ad esempio puoi indossare uno zaino, e puoi farlo. evita di eseguire il mirroring dello smartphone ogni due minuti. Tuttavia, assicurati che non sia facilmente accessibile in modo che non venga rubato. Mettilo in una tasca interna e ben nascosto.

Non spostare la chiamata

Abbiamo tutti l’abitudine di girare in cerchio e camminare per casa quando parliamo al telefono. Ferma il massacro! In effetti, quando sei costantemente in movimento, il tuo telefono emetterà costantemente onde per collegarsi alla rete. Al contrario, quando sei fermo con una buona ricezione, non stimoli così tanto il collegamento di rete del tuo laptop.

Chiamare preferibilmente nella zona di massima ricezione della rete

È molto importante effettuare chiamate in condizioni di massima presa di rete (con 4 o 5 barre di rete). Dovresti sapere che il differenziale di emissione dell’onda varia da 1 a 1000 tra una cattiva connessione di rete e una connessione di rete massima. Quindi questo significa che hai mille volte più increspature nella tua testa quando paghi con un singolo “bar”.

Evita di chiamare mentre guidi

Per lo stesso motivo per cui dovresti evitare di muoverti mentre parli al telefono, chiamare da un’auto è ancora peggio perché la velocità di movimento è maggiore e sei anche al centro di una gabbia metallica che riflette tutte le onde e le amplifica. Con velocità, il tuo telefono cercherà costantemente di connettersi alla rete e questo aumenterà quindi le emissioni delle onde.

Non chiamare il trasporto

Oltre ai motivi sopra menzionati, i trasporti pubblici e, in particolare, la metropolitana non sono molto favorevoli a una buona ricezione della rete. Non solo sarai bombardato dalle onde ma creerai anche ulteriore inquinamento elettromagnetico per gli altri utenti intorno a te che non hanno chiesto nulla!

Reintrodurre l’uso del telefono fisso con filo

La maggior parte di noi ora ha una casella Internet con un abbonamento di rete fissa. Quando hai bisogno di parlare ancora un po’, chiedi alla persona con cui stai parlando di richiamarti sul telefono fisso. Per massimizzare gli effetti “benefici”, dotatevi di una linea fissa se non ne avete già una.

Metti il ​​telefono sul letto

Il tuo letto dovrebbe essere un luogo privilegiato in cui riposare e il tuo smartphone potrebbe potenzialmente disturbare il tuo sonno sia prima di coricarti che quando ti svegli. Il tuo schermo non solo emette una luce blu che non ti mette in condizioni favorevoli per addormentarti, ma sei anche soggetto alle onde emesse dal tuo telefono. Inoltre, se non è vicino al tuo braccio, ti sentirai obbligato ad alzarti e ti impedirà di rimanere troppo a lungo nel tuo letto.

Non dormire con il tuo smartphone sotto il cuscino!

Dormire con il telefono sotto il cuscino è la cosa peggiore che puoi fare! Ciao mal di testa quando ti svegli! Tieni il cellulare il più lontano possibile dalla testa. Meglio non metterlo sul comodino ma più lontano o addirittura in un’altra stanza.

Spegni il cellulare o mettilo in modalità aereo di notte

Prima di andare a letto ricordati di spegnere il cellulare. Altrimenti, mettilo in modalità aereo. Questo interromperà tutte le connessioni alla rete e quindi ogni tentativo di connessione alla rete.A questo punto, il tuo telefono diventa un semplice dispositivo elettronico come un altro.

Non ci sono smartphone per bambini di età inferiore ai 12 anni.

I bambini piccoli la cui crescita cerebrale non è ancora completa non dovrebbero usare un telefono cellulare. Questo non solo li distrae, ma può seriamente interrompere le loro capacità cognitive per il futuro perché la loro crescita cerebrale non è finita. Inoltre, sono molto più sensibili alle onde rispetto agli adulti.

Pertanto, ti consigliamo di ritardare il più possibile l’acquisto del tuo primo cellulare.

Fai attenzione se indossi occhiali con montatura in metallo! Potresti non saperlo, ma ha un ulteriore effetto dannoso perché il metallo amplifica le onde. Lo stesso vale se indossi molti orecchini di metallo con vari elementi, come collane o anelli di metallo.

Se si dispone di un impianto elettronico di tipo pacemaker, si consiglia di tenere il telefono il più lontano possibile per evitare interferenze.

Leave a Comment