I regolatori del Regno Unito pensano che Google e Apple potrebbero avere troppo potere


Samsung Galaxy S21 Plus contro Iphone 12 ProFonte: Daniel Bader / Android Central

La UK Competition and Markets Authority (CMA) sta indagando sul duopolio di Google e Apple e sugli effetti sul mercato della tecnologia mobile. Tra Android e iOS, Play Store e App Store, Chrome e Safari, entrambe le società controllano molta tecnologia nel Regno Unito e in altri mercati. Sebbene questo controllo possa essere organico poiché le piattaforme che vanno da Windows Phone a BlackBerry 10 sono crollate in passato a causa della mancanza di supporto da parte degli sviluppatori, l’effetto rimane che entrambe le società esercitano un potere incredibile e gli sviluppatori non ne sono contenti.

In un annuncio di oggi, la CMA ha affermato che indagherà se questo controllo sta “soffocando” la concorrenza nei mercati digitali. La CMA non fa alcun riferimento diretto a prezzi di abbonamento più elevati per app come Spotify, Tinder e altre che si affidano ad Apple e Google per gli acquisti in-app, ma l’implicazione è chiara.

Offerte VPN: licenza a vita da $ 16, piani mensili da $ 1 e altro

Andrea Coscelli, Direttore Esecutivo della CMA, ha dichiarato:

Apple e Google controllano i principali gateway attraverso i quali le persone scaricano app o navigano sul Web sui loro telefoni cellulari, sia che vogliano fare acquisti, giocare, ascoltare musica in streaming o guardare la TV. Stiamo indagando se ciò potrebbe creare problemi per i consumatori e le aziende che desiderano raggiungere le persone tramite i loro telefoni.

Il nostro lavoro in corso su una grande tecnologia ha già scoperto alcune tendenze preoccupanti e sappiamo che i consumatori e le aziende potrebbero soffrirne se non vengono controllati. Ecco perché stiamo spingendo con il lancio di questo studio ora, mentre stiamo allestendo la nuova unità per i mercati digitali, in modo che possiamo iniziare a utilizzare i risultati di questo lavoro per definire i piani futuri.

Una parte adiacente di questa ricerca sta approfondendo la privacy sandbox di Chrome e gli sforzi di Apple in questo settore. Negli ultimi mesi Apple e Google si sono recentemente spostati verso funzionalità più incentrate sulla privacy in risposta alla domanda dei consumatori. Tuttavia, questo si è manifestato in un modo che implica che venga dato più potere a entrambe le società, poiché mediano standard aperti come la posta elettronica e il web.

Ad esempio, quando si tratta della sandbox per la privacy di Google, James Rosewell di Marketers for the Open Web afferma:

Privacy Sandbox creerebbe effettivamente un giardino recintato di proprietà di Google che chiuderebbe il Web aperto competitivo e vibrante. Fornire informazioni personali più direttamente identificabili a Google non protegge la privacy di nessuno.

Oppure possiamo vedere la continua spinta di iOS 15 per la privacy, o leadership, come la chiama Apple. Owen Williams in UnoZero sostiene che “Apple [is] muovendosi verso un mondo in cui l’unico modello di business accettabile è quello dell’azienda: creare applicazioni che vengono monetizzate attraverso piattaforme di proprietà di Apple”.

Sono scenari come quello in cui le piattaforme, non importa quanto bene intenzionate, finiscono per dettare l’esperienza e il modello di business anche per i creatori che non lavorano all’interno della loro struttura. Questo è ciò che la CMA del Regno Unito vuole approfondire.

Google non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento al momento della scrittura.

Hai ascoltato il podcast Android Core di questa settimana?

Centrale Android

Ogni settimana Android Central Podcast ti offre le ultime notizie tecnologiche, analisi e colpi di scena, con co-conduttori familiari e ospiti speciali.

  • Iscriviti a Pocket Cast: Audio:
  • Iscriviti a Spotify: Audio:
  • Abbonati su iTunes: Audio

Possiamo guadagnare una commissione per gli acquisti utilizzando i nostri link. Per saperne di più.

Leave a Comment